In ogni relazione si impara qualcosa, grande o piccola che sia.

Francesco Cervone è il mio maestro. A lui devo il senso delle cose che faccio. Mi ha fatto vedere i colori che non vedevo, odorare i profumi che non odoravo, assaporare il cibo che non gustavo. Ho imparato a godermi la presenza degli amici, a condividerne le diversità e ad allontanarmi dalle persone e dalle cose che mi fanno male.
Mi ha aiutato a scrivere i primi appunti sulla consulenza del counselling ed è stato il primo a credere in me in questa avventura, prima ancora di me stesso.
Francesco è medico, psicoterapeuta, counsellor avanzato e didatta SIPI. Oggi lo considero il mio supervisore al quale mi appello nelle mie difficoltà e nella mia crescita come counsellor in azienda.

Lo ringrazio pertanto per quanto mi ha dato.

Nicoletta Fiorentino mi ha trasmesso le tecniche del counselling socio educativo. E’ stata mia insegnante per tre anni presso la scuola di specializzazione SIPI. Da lei, medico, psichiatra, psicoterapeuta, counsellor avanzato e didatta SIPI, ho imparato a crescere guardando gli altri, osservando il linguaggio non verbale, a non farmi ingannare dalle apparenze e dai giochi di parole.
Le sue lezioni, basate soprattutto sulla pratica, hanno arricchito la mia formazione permettendomi di proporre con maggiore sicurezza la mia consulenza come counsellor. La ringrazio molto per questo.


Elita Schillaci, ha creduto in me sin dal primo momento. La sua instancabile voglia di ricerca di innovazione per le aziende, per poi riportarla nelle aule universitarie e “donarla” ai suoi alunni, mi ha permesso di applicare sul campo e per un lungo periodo ciò che avevo in mente: il counselling in aziende di grandi dimensioni.
Già Preside della Facoltà di Economia dell’Università di Catania, è professore ordinario in Economia e Gestione delle Imprese presso la stessa Facoltà. Il suo intervento (withe paper 3) ha dato lustro al mio sito. Spendendo il suo risonante nome sul mio sito ha dimostrato di credere fortemente nei valori che il counselling riversa nelle realtà organizzative.
Per tale motivo il sito è dedicato lei,  mio mecenate ed amabile persona. 

Nel costruire il sito con Andrea Russo ho avuto la sensazione di mettere in atto, più o meno consapevolmente, gli atteggiamenti che solitamente assumo per gestire una situazione nuova.
Avevo inizialmente la pretesa di sapere come fare e cosa mettere nel sito. In seguito ho realizzato che ciò non era vero. Avevo solo l’idea, scardinata, man mano, (per fortuna) e con estrema delicatezza dalla professionalità di Andrea.
Nel costruire il sito abbiamo costruito una relazione efficace. Da due posizioni iniziali diverse siamo arrivati ad un punto “comune”, abbiamo costruito un Ponte.  Abbiamo lavorato per oltre 4 mesi condividendo anche i nostri punti di disaccordo. Un esempio sul campo di come la comunicazione non è scontata ma esige fatica e dedizione all’altro.
Andrea è stato un esempio di condivisione e di apertura ad altre realtà, di ascolto e di analisi silenziosa e pertanto amorevolmente rispettosa. L’esperienza con lui mi ha insegnato a condividere anche le cose preziose che tenevo per me: i miei appunti sul counselling frutto di sei anni di lavoro, spesso notturno.
E pertanto, infinitamente, lo ringrazio.

Vincenzo Motta